… ed io pago!

Ricorderete tutti le eccezioni e le contestazioni mosse dalla minoranza riguardo il contratto per la gestione degli impianti di pubblica illuminazione, ma è il caso che vi rinfreschi la memoria.
Il 22 settembre 2008, con un colpo di genio, l’allora sindaco Feliciano Marzuolo affidò ad una ditta esterna (Del Signore S.r.l.)  la gestione degli impianti di pubblica illuminazione di Pettorano sul Gizio, per QUINDICI ANNI, attraverso un contratto che prevedeva presunti risparmi per il Comune.
Dopo le elezioni del marzo 2010 la minoranza, conti alla mano, dimostrò che i risparmi promessi si erano trasformati nel corso degli anni in un incremento esponenziale dei costi, a fronte di un evidente peggioramento del servizio di pubblica illuminazione. Quanto affermo è ampiamente documentato ed a disposizione degli interessati alla vicenda, sia nelle delibere di Consiglio Comunale sia negli articoli di questo mio taccuino.
A nulla valsero le sistematiche, accese e puntuali contestazioni mosse da noi in Consiglio Comunale in occasione di ogni approvazione di Bilancio, quando sistematicamente ci veniva detto “stiamo studiando la vicenda e facendo i conti“.
Questo atteggiamento è andato avanti fino al settembre 2013, quando finalmente fu affidato incarico legale per la risoluzione giudiziale del contratto (clicca qui).
In attesa di un pronunciamento del Magistrato adito abbiamo continuato ad informarci sulla vicenda, soprattutto per quanto concerne il pagamento dei canoni contrattuali, che sono stati sospesi ed accantonati a disposizione del Comune.

E fin qui … non aggiungo altro (nella speranza che la vertenza si concluda a nostro favore, ma dubito!).

Come se non bastassero i costi già sostenuti dai cittadini per l’incauto affidamento del 2008, voluto dal sindaco Marzuolo (oggi assessore al bilancio, sic!), il 30 ottobre scorso (leggi delibera di Giunta Municipale n.86 in Albo Pretorio, pubblicazione dal 07.11 al 22.1.2014), per provare a difendere il gruzzolo accantonato in attesa della rescissione del contratto per la gestione della pubblica illuminazione, il Comune di Pettorano sul Gizio si è dovuto costituire in giudizio per difendersi da un pignoramento che un soggetto terzo ha fatto per recuperare un credito dovutogli dalla Del Signore S.r.l.

A Napoli avrebbero dettocornuti e mazziati!.

Grazie al sindaco Marzuolo ed alla sua amministrazione, ancora alla guida del paese con l’allora vice sindaco José Berarducci, oggi sindaco, con un contratto a tutto sfavore del paese, abbiamo ottenuto questo risultato:

1) incremento dei costi di gestione della pubblica illuminazione;
2) costi per la definizione della vertenza legale per la risoluzione del contratto;
3) costi legali per l’opposizione al pignoramento delle cifre accantonate.

Il tutto a fronte di un peggioramento del servizio di pubblica illuminazione e nella speranza di vincere la causa con Del Signore S.r.l., perchè in caso contrario i costi aumenteranno ancora!

E chi paga?!
Mi sa tanto che dovrà dircelo la Corte dei Conti…

ed-io-pago

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News

Sei responsabile di ciò che scrivi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...