Giovanni Oddi

La festa della Repubblica del 2014 resterà nella storia di Pettorano sul Gizio grazie alla medaglia d’onore che il Presidente della Repubblica ha conferito a Giovanni Oddi.
Noi tutti conosciamo Giovanni Oddi per l’essere stato maestro elementare e Sindaco del nostro paese, ma solo pochi fino ad oggi conoscevano il suo valore ed il suo attaccamento alla Patria.
Credo interessi a tutti la vicenda che ha permesso a questo nostro concittadino di ricevere l’alto riconoscimento che lo Stato gli ha tributato e che proprio ieri è stato consegnato a L’Aquila nelle mani di Franco, suo figlio e nostro amico e concittadino.
Giovanni Oddi era nato il 13 gennaio 1923. Finiti gli studi presso il Liceo Classico di Sulmona venne chiamato alla leva nell’ottobre del 1942 e mandato a Catanzaro per l’addestramento. Durante i rientri a Pettorano aveva intessuto contatti con gli antifascisti del gruppo della Conca di Sulmona, e, data la sua conoscenza della lingua inglese, aveva preso a collaborare clandestinamente con Radio Londra.
Una “soffiata” lo portò all’arresto da parte della polizia tedesca il 24 novembre 1943 ed all’immediato trasferimento nel carcere giudiziario di Regina Coeli in Roma. Da li, sfuggendo in maniera rocambolesca all’eccidio delle fosse Ardeatine, fu internato come prigioniero in Germania dal 25 luglio 1944 all’8 maggio 1945. Dopo la liberazione fu trattenuto ancora in Germania dalle Forze Alleate e rimpatriato in Italia solo il 25 agosto 1945.
In virtù della sua attività contro il nazifascismo gli fu conferita il 18 settembre 1953 la Croce al merito di guerra da parte del Comando Militare Territoriale di Roma e la qualifica di Partigiano combattente,  componente volontario della guerra di liberazione nella formazione partigiana “Conca di Sulmona”.
Aveva solo 39 anni ed era Sindaco di Pettorano sul Gizio quando l’11 gennaio 1962 un male incurabile lo strappò alla moglie ed ai due figli piccolissimi, Franco e Maria Domenica, lasciando nel dolore tutta la nostra comunità.
La vita di Giovanni Oddi merita sicuramente una maggiore attenzione rispetto a queste mie brevissime note, ma già è possibile intendere quale fosse la sua personalità ed il suo grande valore.
.
img001
Giovanni Oddi
(Pettorano sul Gizio 13.01.1923 – 11.01.1962)
Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News

Sei responsabile di ciò che scrivi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...