Il Gruppo T.N.T. è fra noi.

In questi quattro anni dalla elezione chissà quante volte il sindaco Berarducci ha ricordato la seduta per il suo insediamento il 10 aprile 2010.
Mi presentai al Consiglio Comunale contestando, tra lo stupore dei vincitori festanti, l’irregolarità della convocazione (leggi qui).
In quella sede, contrariato ed irritato, fu proprio lui ad urlarmi “IL SINDACO PERDENTE DEVE IMPARARE A STUDIARE!!”.
Poverino, evidentemente non mi conosceva affatto.
Studiare è per me un’abitudine. Ed ancor di più lo è diventata dopo il voto della quasi metà dei pettoranesi, segno tangibile di fiducia nei miei confronti.
E’ inutile che torni a parlare della attività della minoranza in questi anni e dei risultati ottenuti, sempre mirati a garantire la necessaria legittimità agli atti amministrativi della maggioranza, spesso “disattenta” e “superficiale” (basti ricordare la vicenda sulla adozione della Variante al P.R.G., annullata per gravi illegittimità – clicca qui).
In questi ultimi giorni, poi, abbiamo assistito ad uno spettacolo a dir poco penoso di pubblicazione e successivo ritiro “spintaneo” di Bandi maldestramente architettati per ringraziare i propri elettori, ancora una volta, in vista della scadenza di mandato del 2015.
Abbiamo fatto annullare sia quello per il Concorso da tecnico/Geometra (clicca qui) che quello per l’affidamento dei servizi della Riserva Naturale (clicca qui).
Su quest’ultimo, però, devo necessariamente ritornare per chiarire a voi tutta la vicenda che trae le sue origini dal lontano 2005.
Allo scopo vi riporto sinteticamente una cronistoria dei passaggi amministrativi che si sono succeduti in quasi 10 anni, partendo proprio da quando l’amministrazione di cui Berarducci era vice sindaco, decise di esternalizzare i servizi della Riserva Naturale.
Infatti, a seguito di Bando di gara, il 04.07.2005 fu sottoscritta la prima convenzione tra il Comune di Pettorano sul Gizio e l’ARDEA sas per la durata di n.3 anni.
Sempre con la stessa amministrazione, alla scadenza del 04.07.2008, il Consiglio Comunale decise di modificare in parte tale convenzione e di prorogare per ulteriori n.3 anni il sodalizio con l’ARDEA sas. Di conseguenza la scadenza venne traslata inderogabilmente al 04.07.2011.
Il 24.06.2011, quindi prima della scadenza inderogabile, l’attuale Consiglio Comunale con Berarducci sindaco, venne chiamato a discutere dello schema di convenzione da utilizzare per il successivo e necessario Bando di gara per il nuovo affidamento del servizio.
Immediatamente dopo, il 29.06.2011, la Giunta Municipale, autonomamente e con dubbia legittimità, decise di prolungare l’affidamento dei servizi ad ARDEA sas per il periodo dal 05.07.2011 al 12.09.2011.
Il 25.11.2011, ad oltre quattro mesi dalla scadenza inderogabile del 04.07.2011 e ad oltre due mesi dalla scadenza dell’ulteriore proroga, il Consiglio Comunale venne nuovamente chiamato a discutere dello schema di convenzione già approvato il 24.06.2011, sia per apportarvi delle modifiche, sia per decidere di scorporare la gestione degli impianti sportivi dal resto delle attività della Riserva Naturale.
Il 29.12.2011, con tutta la coerenza e la trasparenza amministrativa di cui è capace l’amministrazione Berarducci, la Giunta Municipale deliberò di affidare direttamente ad ARDEA s.a.s. i servizi della Riserva Naturale per ulteriori 10 mesi, per un compenso di € 40.000,00.
Poi ancora proroghe fino alla scadenza, apparentemente definitiva, del 10.01.2014.

E questa è la storia passata.

Il 13.03.2014, a due mesi dalla scadenza dell’ultima proroga ad ARDEA, la solerte amministrazione decide di procedere con un rabberciato Bando di gara per l’affidamento dei servizi ad € 95.000,  subito contestato da noi della minoranza (clicca qui).
La reazione nervosa di qualche interessato non si è fatta attendere, tant’è che con arroganza e con poca lucidità qualcuno ha lasciato pericolosi proclami scritti, anche sui social network, a difesa del proprio operato.
Evidentemente questo operato tanto strenuamente difeso non era proprio ineccepibile, visto che, seppur con motivazioni risibili, il Bando è stato silenziosamente annullato con delibera di Giunta Municipale n.27 in pubblicazione dallo scorso 2 aprile (clicca qui)
Quindi un ennesimo “scivolone” dell’esecutivo Berarducci, ad ulteriore riprova della arroganza e della incapacità nel gestire le problematiche più importanti che gli si sono presentate.

Non credo di dovervele rammentare tutte: basta che scorriate i miei appunti su questo taccuino per ricordarle. Vi sembrerà di rivivere le vicende a fumetti dello squinternato Gruppo T.N.T descritto da Max Bunker.

gruppotnt

Buon fine settimana e buona lettura, a tutti.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News

Sei responsabile di ciò che scrivi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...