La “jattarola”

Ancora una volta l’amministrazione comunale guadagna gli onori della cronaca a causa di un’ordinanza firmata dal suo uomo immagine, il sindaco.
Vi volevo dare il link all’ordinanza stessa, ma la scelta di totale trasparenza fatta dall’esecutivo non trova riscontro con la funzionalità dell’Albo Pretorio online, ad oggi non consultabile.
Per farvi comunque un’idea basterà leggere l’articolo che ha divulgato l’emittente Onda TV di Sulmona (per la lettura clicca qui o per il servizio qui) o la cronaca locale de Il Centro di oggi (20.03.2014).

A Pettorano sarà multato chi darà da mangiare ai gatti per strada, Berarducci: “sanzioni solo per chi non ripulirà l’area”. Critiche dell’Enpa

A Pettorano sarà multato chi darà da mangiare ai gatti per strada, Berarducci: “sanzioni solo per chi non ripulirà l’area”. Critiche dell’Enpa

Pettorano sul Gizio – Scoppia la polemica a Pettorano sul Gizio per un’ordinanza del Comune che vieta di dare nutrimento ai gatti all’interno del centro abitato. I trasgressori vanno incontro a sanzioni da 25 a 500 euro. Il provvedimento è stato assunto in quanto si registra un elevato numero di gatti randagi, alcuni dei quali apparentemente malati, in due precise zone del paese, in via Raffaele Vitto Massei ed in piazza San Nicola. La disposizione è il frutto del recepimento della legge regionale 47/2013. Esprime contrarietà l’Enpa, ente nazionale protezione animali, che ritiene ingiusto non poter fornire gli alimenti se non si garantisce l’adeguata assistenza. Il Comune sta provvedendo a prelevare i gatti per farli sterilizzare dalla Asl ma non vengono ancora reimmessi nel territorio. L’Enpa si chiede che fine fanno in quanto dovrebbe essere istituita una colonia felina dove poter accudire gli animali. “I gatti così non sono tutelati e se non si agisce correttamente si rischia di violare le norme che vietano l’abbandono”. L’Ente nazionale protezione animali avverte il Comune di Pettorano sul Gizio ma per il sindaco Giuseppe Berarducci tutto è stato fatto nella piena legittimità. “Abbiamo individuato un terreno in periferia – afferma – dove realizzeremo la colonia felina”. La risposta però non soddisfa l’Enpa in quanto prima di emettere l’ordinanza andava già predisposta l’area dove sistemare i gatti. Il primo cittadino spiega che l’urgenza del provvedimento è dipesa dalle numerose lamentele di cittadini per la presenza di gatti nelle strade del paese. “Chi decide di dargli da mangiare deve assumersi anche l’impegno di pulire gli spazi, se non viene fatto si andrà incontro a sanzioni ma solo in questo caso”. Precisa il sindaco Berarducci secondo il quale è indispensabile agire in questo modo per contrastare il fenomeno del randagismo. “Se nessuno deciderà di farsi carico degli animali – conclude il sindaco – il Comune deve per forza provvedere alla cattura ed alla sterilizzazione”. Della vicenda si sta interessando anche l’Enpa nazionale che intende andare a fondo per verificare se agli animali ai quali vengono negati gli alimenti è garantita la dovuta assistenza. Il sindaco Berarducci annuncia la creazione di una colonia felina che però non ancora è attiva. Nel frattempo che fine fanno i gatti a Pettorano sul Gizio? Forse è meglio fare la fine da cani.  

Domenico Verlingieri

Per gli amanti dei gatti residenti a Pettorano consiglio di ripristinare le “jattarole” agli usci delle case e delle cantine, per consentire alle povere bestiole di sfuggire agli attenti incaricati del Comune ed alla sterilizzazione da parte dei veterinari ASL.

Un dubbio comunque mi assale! Chi tra i dipendenti comunali è stato incaricato della cattura dei felini e del loro trasporto “alla” e “dalla” ASL?
Probabilmente la carenza di personale imporrà la pubblicazione di un apposito Bando, sempre e rigorosamente a posteriori, ovviamente.
E si, miei cari, perchè a Pettorano nasce prima l’uovo e dopo la gallina, sempre!

Annunci

1 Commento

Archiviato in News

Una risposta a “La “jattarola”

  1. Il Centro di ieri (clicca qui).

Sei responsabile di ciò che scrivi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...