Aspettando la TARES

All’ultimo Consiglio Comunale la maggioranza ha adottato il Regolamento della TARES  e le relative tariffe, rispetto alle quali verremo chiamati a pagare già dal prossimo agosto. Non ho scritto nulla a riguardo perchè preferisco farlo dopo la pubblicazione delle delibere.

Certo è che questa nuova forma di imposizione fiscale, che comprende la vecchia TARSU e una contribuzione allo Stato per alcuni servizi (manutenzione strade,  illuminazione, ecc.), peserà non poco sulle tasche dei contribuenti, anche perchè  quest’anno si andrà a sovrapporre al versamento delle aliquote TARSU 2012.

Proprio perchè il peso maggiore della TARES è legato ai costi di gestione della raccolta e  dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU), è il caso di leggere questo articolo pubblicato oggi sul quotidiano online Primadanoi.it (clicca qui).

Noterete che Pettorano sul Gizio, pur essendo stato uno dei primi Comuni della Regione a perseguire la raccolta differenziata “porta a porta”, non viene citato tra le eccellenze abruzzesi.

A voi le riflessioni.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in News

Sei responsabile di ciò che scrivi.

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...